LITOTRISSIA EXTRACORPOREA A ONDE D’URTO

La Litotrissia Extracorporea a Onde D’urto per uso ortopedico sfrutta onde acustiche ad alta energia che vengono generate con un’apparecchiatura dedicata e convogliate sulla zona bersaglio che causa il dolore.

L’azione delle onde d’urto comporta un incremento dei vasi capillari, con una diminuzione del dolore e l’eventuale riassorbimento dei depositi calcifici.

Le indicazioni più frequenti alla terapia sono:

  • “Lesione del portiere di calcio” al fianco (borsite trocanterica) e altre infiammazioni a livello dei tendini e articolazioni (borsiti)
  • “Pubalgia del calciatore” (sindrome degli adduttori)
  • “Gomito del tennista” (Epicondilite radiale)
  • “Gomito del golfista” (Epitrocleite)
  • Sindrome del ginocchio saltatore (Tendinite rotulea, parte anteriore delginocchio) e zampa d’oca (lato interno del ginocchio)
  • Infiammazione della pianta del piede (Fascite plantare)
  • Infiammazione al “Tendine d’Achille” (Achillodinia)
  • Tendinopatia della spalla (calcifica e non)

Con i nuovi apparecchi a disposizione la Litotrissia Extracorporea a onde d'urto è pressoché indolore e dura solo pochi minuti.
Il paziente è in grado di riprendere immediatamente le normali attività. Si consiglia, comunque, di evitare movimenti che possono sovraccaricare le zone trattate.
In genere si effettuano 3 trattamenti. Secondo il giudizio del Curante si potrà procedere ad un controllo ecografico (e clinico) a 3/4 settimane di distanza dal termine della terapia per una verifica del risultato ottenuto e per valutare un eventuale proseguimento terapeutico qualora fosse necessario.

onde d'urto

ACCESSO AGLI ACCOMPAGNATORI DEI PAZIENTI

Dal 15 ottobre 2021 si comunica che l’accesso è consentito agli accompagnatori
strettamente necessari (disabili, anziani, minori, donne in gravidanza) previa verifica di validità della Certificazione Verde (Green Pass).

Norme di comportamento per accedere presso le sedi del Gruppo LARC:

  • In caso di febbre superiore a 37.5°, tosse secca, difficoltà respiratoria acuta, rinite, mal di gola, dolore muscolare/spossatezza, nausea/vomito/diarrea, alterazione di olfatto/gusto non accedere alla sede, ricontattarci telefonicamente per spostare l’appuntamento
  • Arrivare all’appuntamento con 15 minuti di anticipo
  • Presentarsi senza accompagnatori, se non strettamente necessario (disabili, minori e gravidanza)
  • Se possibile scaricare da questo link il questionario di pre-triage; il questionario dovrà essere compilato in ogni sua parte e consegnato il giorno dell'esame, all'ingresso della sede, dove verrà comunque rilevata, come da Normative sopra citate, la temperatura corporea con termometro a distanza
  • Indossare correttamente la mascherina di protezione