AREA – DIAGNOSTICA PER IMMAGINI

Il Gruppo LARC offre una proposta completa di Diagnostica per Immagini con apparecchiature che rappresentano il top della tecnologia per un’alta qualità diagnostica e comfort del paziente durante gli esami.

Le prestazioni di Diagnostica per Immagini si avvalgono della consulenza di medici radiologi e personale tecnico altamente qualificati e di grande esperienza, con l’obiettivo di offrire ai pazienti un servizio completo, personalizzato e altamente professionale.
Le prestazioni di Diagnostica per Immagini (RX, TAC-TC Dentale Cone Beam-RM-Densitometria Ossea, Mammografia e Onde d'urto) possono essere erogate con diverse modalità di accesso: in accreditamento con il Servizio Sanitario Nazionale, Privatamente o tramite Convenzioni con Fondi Sanitari Integrativi, Casse Mutua, Assicurazioni.

Per queste prestazioni è sempre necessaria la prescrizione medica. Gli esami che espongono a radiazioni ionizzanti, anche se in basso dosaggio, non possono essere eseguiti dalle donne in gravidanza, che devono dichiarare il proprio stato (anche solo sospetto) prima di effettuare l'esame.

Radiologia tradizionale RX

La Radiologia Tradizionale è la metodica più conosciuta della Diagnostica per Immagini e quella utilizzata da più anni, tipicamente per l’esame dell’apparato scheletrico, del polmone, etc. Anche in questo campo tuttavia le innovazioni sono importanti: il Gruppo LARC si avvale di moderne apparecchiature digitalizzate che hanno il vantaggio di offrire al paziente una riduzione della dose di esposizione alle radiazioni, una più alta qualità delle immagini e la conservazione digitale dei referti, che possono essere richiesti su CD.
L'esame è indolore e non invasivo e non ha una bisogno di una preparazione specifica.

TAC - Tomografia assiale computerizzata

La TAC è un'indagine diagnostica che grazie a una bassa dose di Raggi X del tubo radiogeno è in grado di rappresentare il corpo umano nei tre piani dello spazio (tomografia); consente quindi di acquisire immagini molto precise e dettagliate. Le due apparecchiature TAC d’avanguardia presenti presso Gruppo LARC permettono di svolgere un'ampia gamma di esami in campo neurologico, scheletrico, toracico, addominale, oncologico, ginecologico, vascolare, cardiaco e traumatologico.
In alcuni casi, per un’accurata diagnosi delle possibili patologie, può essere richiesto di eseguire l’esame con mezzo di contrasto: in questi casi occorre eseguire l’analisi del sangue “creatinina” e osservare alcune ore di digiuno prima di sottoporsi all’esame. Le TAC con mezzo di contrasto vengono eseguite in presenza del Medico Anestesista, a cui il Paziente deve segnalare eventuali reazioni allergiche o allergie conclamate al mezzo di contrasto.

TC Dentale Cone Beam

La TC Cone Beam rappresenta l’ultima generazione delle macchine per imaging radiologico in campo odontoiatrico. È la tecnologia fondamentale in campo odontoiatrico, necessaria per la valutazione di dimensioni e caratteristiche della struttura di denti e ossa mascellari in previsione di interventi di implantologia o come prevenzione in campo odontoiatrico. Con questa metodologia possono essere eseguiti sia studi settoriali, per un gruppo di denti, sia più estesi, con valutazione di una o entrambe le arcate dentarie o di tutto il massiccio facciale. Il Gruppo LARC dispone di 4 moderne apparecchiature che consentono un'ottima qualità dell'esame, un'esposizione limitata del paziente alle radiazioni (del 5-20% in meno rispetto a una TC dentale tradizionale) e il referto digitale (su CD).

RM - Risonanza Magnetica

La risonanza magnetica è un esame diagnostico che consente di visualizzare con straordinaria precisione organi, apparati e articolazioni ed evidenziare le più svariate patologie, senza usare radiazioni ionizzanti ma sfruttando le proprietà dei campi magnetici.

Mediante l'acquisizione di immagini in tre dimensioni, permette un'altissima risoluzione delle stesse e la visione contemporanea di formazioni anatomiche strutturalmente diverse, come per esempio muscoli e tendini. Per questo motivo l’esame trova utilizzo in diversi campi: Neurologico, Neurochirurgico, Traumatologico, Oncologico, Ortopedico, Cardiologico, Gastroenterologico e Pediatrico.
Nei Centri Larc sono disponibili 7 Rm con le seguenti caratteristiche:

  • tunnel corto e ampio che consente il passaggio dell’aria e della luce (per facilitare i pazienti claustrofobici e di tutte le corporature),
  • tempi di esame del 30% più rapidi, grazie all’utilizzo del cosiddetto “imaging multi eco”
  • acquisizione delle immagini digitali che non tengono conto o attenuano gli artefatti dati dal movimento naturale dell’organismo umano grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale.
  • riduzione del rumore emesso dal magnete durante l’esame,
  •  apertura laterale quasi totale (320 gradi su 360), particolarmente adatte negli accertamenti articolari
  • Spazio per la mamma per i pazienti più piccoli

In alcuni casi, per un’accurata diagnosi delle possibili patologie, può essere richiesto di eseguire l’esame con mezzo di contrasto paramagnetico (gadolinio): in questi casi occorre eseguire l’analisi del sangue “creatinina” e osservare alcune ore di digiuno prima di sottoporsi all’esame. Le RM con mezzo di contrasto vengono eseguite in presenza del Medico Anestesista, a cui il Paziente deve segnalare eventuali reazioni allergiche o allergie conclamate al mezzo di contrasto.

Densitometria Ossea DEXA

Il servizio di Densitometria Ossea (MOC) con metodica DEXA (Dual energy X-ray Absorptiometry) è considerato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità la tecnica in uso più precisa e affidabile per la misurazione della densità ossea e dunque del contenuto di calcio delle ossa misurate. L’esame, che può essere effettuato a livello della colonna lombare, del femore, del polso o di tutto lo scheletro. Rappresenta un importante supporto nella diagnosi dell’osteoporosi, nella valutazione del rischio di frattura (fornendo il T-score e lo Z-score) e nel monitoraggio della risposta alla terapia.
Presso il Gruppo LARC sono a disposizione 4 apparecchiature DEXA che utilizzano radiazioni ionizzanti a bassissima dose.

Mammografia

La mammografia, sin dalla sua introduzione, è stata, il più efficace strumento per la diagnosi precoce del carcinoma mammario, una patologia che secondo le stime ministeriali colpisce oggi 1 donna su 8 in Italia. È un esame radiologico eseguito in tecnica digitale con basse dosi di radiazioni ionizzanti. Nelle sedi LARC può essere eseguita, nel caso in cui lo Specialista lo ritenga necessario per la diagnosi, con la tecnica della tomosintesi (3D), in grado di restituire immagini in diverse angolazioni, nitide e altamente precise.
Le apparecchiature LARC inoltre combinano immagini in 2D e in 3D e ricostruiscono una proiezione mammografica accurata riducendo il tempo di esposizione alle radiazioni, nonché la compressione del seno della paziente
Contemporaneamente alla registrazione delle immagini, in caso di necessità di un approfondimento diagnostico, è possibile eseguire prelievi per biopsie con massimo comfort per la paziente.

Litotrissia Extracorporea a Onde D’urto (per uso ortopedico)

Le Onde d’Urto sono onde acustiche ad alta energia che vengono generate con un’apparecchiatura dedicata e vengono convogliate sulla zona bersaglio che causa il dolore. L’azione delle onde d’urto comporta un incremento dei vasi capillari, con una diminuzione del dolore e l’eventuale riassorbimento dei depositi calcifici.

  • Le indicazioni più frequenti alla terapia sono:
  • “Lesione del portiere di calcio” al fianco (borsite trocanterica) e altre infiammazioni a livello dei tendini e articolazioni (borsiti)
  • “Pubalgia del calciatore” (sindrome degli adduttori)
  • “Gomito del tennista” (Epicondilite radiale)
  • “Gomito del golfista” (Epitrocleite)
  • Sindrome del ginocchio saltatore (Tendinite rotulea, parte anteriore delginocchio) e zampa d’oca (lato interno del ginocchio)
  • Infiammazione della pianta del piede (Fascite plantare)
  • Infiammazione al “Tendine d’Achille” (Achillodinia)
  • Tendinopatia della spalla (calcifica e non)

Con i nuovi apparecchi a disposizione il trattamento è pressoché indolore e dura solo pochi minuti.
Il paziente è in grado di riprendere immediatamente le normali attività. Si consiglia, comunque, di evitare movimenti che possono sovraccaricare le zone trattate.
In genere si effettuano 3 trattamenti. Secondo il giudizio del Curante si potrà procedere ad un controllo ecografico (e clinico) a 3/4 settimane di distanza dal termine della terapia per una verifica del
risultato ottenuto e per valutare un eventuale proseguimento terapeutico qualora fosse necessario.