La disbiosi intestinale si riconosce con un semplice test delle urine. Presso il laboratorio del Gruppo LARC è ora possibile svolgere il test per individuare questa problematica.
La disbiosi intestinale è un’alterazione della flora batterica che può portare a cattiva digestione, con tutte le sue conseguenze: gonfiore, stitichezza alternata a dissenteria, cambiamenti dell’umore, disturbi del sonno, candidosi vaginale, irritazione della mucosa intestinale o malassorbimento.

Le cause della disbiosi intestinale sono legate solitamente allo stile di vita, cioè alimentazione scorretta, ritmi di vita sregolati, scarsa attività fisica e assunzione di alcuni farmaci.

Per diagnosticare la disbiosi intestinale esiste il DISBIOSI TEST: un esame di laboratorio che si effettua su un campione di urine, in cui vengono quantificate due molecole, lo scatolo e l’indicano, che sono presenti nelle urine dei soggetti eubiotici (cioè sani) in tracce (4 -20 mg), e che risultano aumentate in caso di disbiosi intestinale. Il disbiosi test dà inoltre indicazioni su quale tratto dell’intestino (crasso o colon) sta vivendo uno squilibrio della flora batterica, informazione molto utile al medico curante per consigliare una terapia mirata.
La terapia probiotica dura di solito tre mesi, alla fine è consigliabile effettuare un Disbiosi Test di controllo, per essere sicuri della normalizzazione dei valori.

Per svolgere il disbiosi test, verifica online la sede LARC a te più comoda e l’orario di consegna campioni.