Polisonnografia a Torino e Ciriè: l’esame per la diagnosi dei disturbi respiratori del sonno

Presso le sedi LARC di Torino (LARC VENEZIA, LARC MOMBARCARO) e LARC CIRIÈ  è disponibile l’esame di monitoraggio cardio-respiratorio del sonno definito polisonnografia (o poligrafia dinamica ambulatoriale del sonno): un esame affidabile e non invasivo necessario per la diagnosi e la terapia dei disturbi del sonno, soprattutto ma non solo le apnee notturne, che permette per esempio di distinguere tra un normale russatore e una persona con disturbi respiratori seri.

Il fine dell’esame è quello di registrare l’andamento e le variazioni di alcuni parametri fisiologici durante le diverse fasi di sonno evidenziando eventuali comportamenti patologici: intensità del russamento in decibel, movimento toracico e addominale, respirogramma nasale, saturazione del sangue, frequenza cardiaca, ECG, posizione del corpo. In base alla valutazione dei risultati del test, il medico specialista è in grado di documentare la presenza di comportamenti patologici, diagnosticarne la natura e pianificare la terapia più opportuna.

Polisonnografia: come si svolge?

La polisonnografia (o poligrafia dinamica ambulatoriale del sonno) disponibile presso le sedi LARC di Torino e Ciriè è esame di semplice esecuzione che si esegue a domicilio nel corso del sonno. Si tratta di un test diagnostico non invasivo a cui possono essere sottoposti soggetti di tutte le età, anche bambini. Lo specialista dà indicazioni precise al paziente spiegandogli nel dettaglio metodologie e funzionalità dell’esame che dovrà essere svolto. In modo simile a quanto avviene per l’Holter cardiaco, al paziente vengono applicati con fasce e cerotti sensori di movimento, saturimetro e diversi elettrodi da tenere a casa durante la notte per la registrazione di più parametri clinici nel sonno.
Il giorno successivo, il paziente torna presso la sede LARC e i dati vengono scaricati dall’apparecchiatura e analizzati con uno specifico algoritmo internazionalmente validato.

La Polisonnografia in età pediatrica

I disturbi respiratori del sonno non colpiscono solo gli adulti ma anche i bambini di ogni età. La prescrizione della Polisonnografia pediatrica dipende dai sintomi manifestati dal bambino e da segni clinici obiettivi. Solitamente l’esame viene prescritto dallo specialista Otorinolaringoiatra per poter valutare l’eventuale presenza di apnee notturne causate dall’ ingrossamento patologico degli adenoidi e delle tonsille (ipertrofia adeno-tonsillare)

In altri casi, l’esame viene richiesto dal Neuropsichiatra Infantile per diagnosticare eventuali problemi di origine neurologica, come ad esempio, crisi epilettiche notturne, convulsioni sonno-correlate, disturbi del movimento della fase REM, sonnambulismo.

Presso Gruppo LARC è possibile prenotare la polisonnografia (o poligrafia dinamica ambulatoriale) nelle sedi di Torino (Corso Venezia e Via Mombarcaro) e Ciriè. Per info e prenotazioni, tel. 011.0341777 oppure online su larcservizi.it

ACCESSO AGLI ACCOMPAGNATORI DEI PAZIENTI

Dal 15 ottobre 2021 si comunica che l’accesso è consentito agli accompagnatori
strettamente necessari (disabili, anziani, minori, donne in gravidanza) previa verifica di validità della Certificazione Verde (Green Pass).

Norme di comportamento per accedere presso le sedi del Gruppo LARC:

  • In caso di febbre superiore a 37.5°, tosse secca, difficoltà respiratoria acuta, rinite, mal di gola, dolore muscolare/spossatezza, nausea/vomito/diarrea, alterazione di olfatto/gusto non accedere alla sede, ricontattarci telefonicamente per spostare l’appuntamento
  • Arrivare all’appuntamento con 15 minuti di anticipo
  • Presentarsi senza accompagnatori, se non strettamente necessario (disabili, minori e gravidanza)
  • Se possibile scaricare da questo link il questionario di pre-triage; il questionario dovrà essere compilato in ogni sua parte e consegnato il giorno dell'esame, all'ingresso della sede, dove verrà comunque rilevata, come da Normative sopra citate, la temperatura corporea con termometro a distanza
  • Indossare correttamente la mascherina di protezione