Pap test Torino

IL GRUPPO LARC DI TORINO SVOLGE L’ESAME GINECOLOGICO PAP TEST

IL Pap Test è considerato un esame salva vita nonché uno dei più importanti esami ginecologici.

È un esame citologico che serve come screening del tumore alla cervice e consiste nel prelievo di cellule attraverso uno striscio della cervice uterina.

IL termine PAP deriva dal cognome del medico George Papanicolaou che ebbe per primo l’intuizione di prelevare delle cellule del collo uterino per identificare le cellule provenienti da lesioni. Sono esse a precedere la possibile insorgenza di tumori o una lesione tumorale già presente.

IL Pap Test è un esame clinico di screening capace di individuare le donne a rischio di sviluppare un tumore alla cervice, in modo tale da poterlo prevenire o iniziare per tempo le cure necessarie.

Per tutte le donne di età compresa tra i 25 e i 64 anni è consigliabile eseguire l’esame ogni tre anni.

Come eseguire il test

I nostri ginecologi altamente qualificati utilizzeranno i migliori macchinari e in modo del tutto indolore utilizzeranno uno speculum, ovvero una piccola spatola che serve a prelevare il materiale presente sulla cervice uterina. Le cellule presenti sulla cervice vengono esaminate in laboratorio utilizzando il metodo del medico Papamicolaou che prevede la colatura del vetrino.

Le cellule che possono essere rilevate possono essere:

  • normali, affette da alterazioni benigne o magari ancora affette da un processo di infiammazione, elementi tipici della menopausa
  • maligne, cellule con anomalie o alterazioni maligne.

Nel caso in cui si evidenzino cellule anomale queste vengono classificate con l’etichetta di neoplasia cervicale intraepiteliale. Comprende tutte le tipologie di anomalie cellulari che testimoniano la graduale proliferazione delle cellule, con una percentuale che varia da caso a caso della possibilità che queste evolvano in un tumore della cervice uterina.

Quando fare il test

Secondo gli esperti sarebbe meglio effettuare questa tipologia di esame ginecologico a partire dal primo rapporto sessuale fino all’età di circa 64 anni, ogni tre-cinque anni.

L’unico limite all’esecuzione di questo esame è la presenza del flusso mestruale, dove nel caso in cui si abbia prenotato un appuntamento in quel periodo del mese è meglio disdire l’appuntamento e prenotare nuovamente la visita per un altro giorno.

Al compimento dei trent’anni suggeriamo di effettuare anche il test per il HPV che serve a rilevare la presenza del Papillomavirus.

Nel caso in cui il test risulti negativo si può continuare ad eseguire il test di routine ogni tot anni, mentre invece se il test risulta positivo occorre eseguire ulteriori test approfonditi.

Si consiglia sempre di sottoporsi al test per prevenire l’insorgenza di anomalie cellulari ed effettua gli esami nella più totale competenza e sicurezza.

PRENOTA LA TUA VISITA!