DIABETOLOGIA

Prenota la tua Visita di Diabetologia a Torino, Ciriè e Pinerolo. Affidati ai nostri specialisti per trattare e prevenire eventuali complicazioni riguardanti il diabete

La Diabetologia è la branca della medicina incentrata sullo studio, sulla prevenzione, sulla diagnosi e sulla cura del diabete e delle sue complicanze acute e croniche.

Lo specialista in diabetologia si occupa della diagnosi e del trattamento medico dei pazienti affetti da diabete.

Che cos’è il diabete: tipologie e caratteristiche.

Il diabete mellito è una malattia cronica caratterizzata dall’aumento nel sangue dei livelli di glucosio (zucchero; la glicemia) dovuta ad un’insufficiente produzione o a una poco efficace azione dell’insulina.
L’insulina è l’ormone prodotto dal pancreas che consente al glucosio l’ingresso nelle cellule e il suo conseguente utilizzo come fonte energetica.
Quando questo meccanismo è alterato il glucosio si accumula nel sangue con conseguenze gravi per tutto l’organismo.

Come è noto il diabete può presentarsi in quattro differenti forme:

  • Diabete di tipo 1 (detto anche insulino-dipendente)
  • Diabete di tipo 2 (detto anche non insulino-dipendente)
  • Diabete gestazionale
  • Diabete secondario

Il Diabete di tipo 1 e 2

  • Diabete di tipo 1
    Nel diabete di tipo 1 il pancreas non è in grado di rilasciare insulina a causa della distruzione, da parte del sistema immunitario del paziente stesso, delle cellule deputate alla produzione di tale ormone (le beta-cellule pancreatiche). Il diabete di tipo 1 viene quindi classificato tra le malattie autoimmuni.
    Si tratta di una malattia permanente che riguarda meno del 10% di tutte le forma di diabete e che si sviluppa generalmente a partire dall’infanzia o dall’adolescenza.
    Attualmente, l’unica terapia possibile per la cura del diabete di tipo 1 consiste nel fornire all’organismo, attraverso iniezioni nel tessuto sottocutaneo, l’insulina che non riesce più a produrre in autonomia.
  • Diabete di tipo 2
    Il diabete di tipo 2 si sviluppa, nell’arco di molti anni, per una resistenza dell’organismo all’azione dell’insulina, che è anche prodotta in misura insufficiente da parte del pancreas (seppure in misura non così grave come nel diabete di tipo 1); in questo caso il problema non è collegato all’autoimmunità.
    Questa tipologia di diabete compare soprattutto dopo i 40 anni in persone in sovrappeso, anche se l’età di insorgenza si sta abbassando per l’aumentata diffusione dell’obesità fra i soggetti più giovani.
    Il diabete di tipo 2, a differenza di quello di tipo 1, solo raramente prevede una terapia a base di insulina: il primo provvedimento è l’invito a rispettare una dieta adeguata affiancata a una regolare attività fisica. Se la dieta e l’esercizio non sono sufficienti a riportare i valori della glicemia a livelli ottimali, il diabetologo può ricorrere alla prescrizione di altri farmaci antidiabetici prima di dover ricorrere all’insulina.

Altri tipi di diabete

  • Diabete gestazionale
    Questa tipologia di diabete compare durante la gravidanza e generalmente scompare dopo il parto. Le donne che hanno avuto diabete gestazionale presentano un rischio non solo di svilupparlo nuovamente in gravidanze successive, ma anche di andare incontro a diabete di tipo 2 nel corso della vita.
  • Diabete secondario
    Con questo termine si intende un’alterazione della glicemia che compare come conseguenza di altre malattie (per esempio, disfunzioni delle ghiandole surrenaliche, pancreatiti), oppure, evenienza molto frequente, in corso di assunzione di farmaci, soprattutto quelli a base di cortisonici.

Quando è consigliabile sottoporsi a una visita diabetologica?

Il diabetologo è il primo specialista a cui fare riferimento quando si sospetta il manifestarsi della malattia.

Il diabetologo va interpellato, quindi, tutte le volte che gli esami del sangue e delle urine presentino delle anomalie tali da far sospettare la presenza di squilibri a carico della glicemia o se si presentano alcuni sintomi tipici del diabete come sensazione di stanchezza, frequente bisogno di urinare anche nelle ore notturne, sete inusuale, perdita di peso, visione offuscata, lenta guarigione delle ferite.

Compito del diabetologo è quello di assicurare al paziente una buona qualità della vita non solo attraverso la prescrizione di farmaci o ulteriori visite specialistiche di approfondimento, ma anche fornendo strategie e indicazioni su come convivere con disturbi di tipo cronico.

Puoi prenotare la tua Visita di Diabetologia a Torino, Ciriè e Pinerolo direttamente a questo link

A che cosa serve la visita diabetologica?

Il servizio relativo alla Visita di Diabetologia presente nelle sedi LARC Torino, Ciriè e Pinerolo ha l’obiettivo di definire la presenza della malattia diabetica, valutare le eventuali complicanze già presenti (per esempio, sofferenza dei reni) e inquadrare altre anomalie cliniche e di laboratorio già in essere (per esempio, pressione elevata, eccesso di colesterolo o altri grassi nel sangue).

Dopo un’accurata visita clinica, il medico diabetologo prescrive la terapia e istruisce il paziente su eventuali misurazioni da effettuare a domicilio (sia relative alla glicemia che alla pressione arteriosa).

Al fine di accompagnare il paziente nel suo percorso di cura, il diabetologo fornisce inoltre indicazioni sull’alimentazione e sull’attività fisica da seguire e fissa eventuali ulteriori incontri specialistici, prescrivendo esami di laboratorio e strumentali per lo studio delle complicanze della malattia.

Puoi prenotare la tua Visita di Diabetologia presso le sedi LARC di Torino, Ciriè e Pinerolo questo link

> VISITA DIABETOLOGICA
> VISITA DIABETOLOGICA PER RINNOVO PATENTE