visita per cefalea
1 giugno 2016
AMPLIAMENTO OFFERTA VISITA PER CEFALEA

Per essere ancora più vicini alla clientela,a partire dal mese di giugno, l’attuale offerta LARC della visita per cefalea verrà potenziata. Oltre che dal dr. Andrea Rovera, la visita per cefalea sarà svolta anche dalla dr.ssa Paola De Martino, specialista in Neurologia con decennale esperienza nell’ambito.

 
 

Che cos’è la cefalea?

Con il suo improvviso dolore al cranio, il mal di testa è uno dei disturbi più frequenti e fastidiosi: basti pensare che sono oltre 7 milioni gli italiani colpiti lo scorso anno e il 62% ne ha sofferto almeno una volta.

La cefalea è la denominazione più corretta, anche se un po’ generica, del termine “mal di testa”, è caratterizzata da un dolore che può essere lieve, ma anche molto severo; spesso è un evento occasionale, ma in alcuni casi diventa una condizione invalidante e come tale dev’essere affrontata. A seconda delle sue caratteristiche, si distingue in emicrania benigna, cefalea muscolo-tensiva, cefalea a grappolo per citare le forme più comuni.

 

Evitare il fai da te

Quando il mal di testa è lieve e occasionale, l’approccio terapeutico più diffuso fa ricorso a FANS/analgesici comuni, meglio se prescritti dal medico di famiglia. Si stima però che oltre 3 milioni di italiani ricorrano a questi rimedi anche quando il dolore è persistente o si presentano più episodi al mese: in questi casi è consigliabile invece effettuare una visita per cefalea per identificare il tipo di disturbo e le terapie più adatte, anche preventive. Alla terapia farmacologica si affiancano i trattamenti non farmacologici, che comprendono l’eliminazione dei fattori scatenanti, la modificazione dello stile di vita, le tecniche di rilassamento (bio-feedback) utilizzate ad esempio nei pazienti più giovani (bambini o adolescenti) o nelle donne in gravidanza.

 

La visita per cefalea

La visita per cefalea, secondo i moderni protocolli prevede: anamnesi, somministrazione di questionari specifici volti ad acquisire più informazioni possibile sulle caretteristiche dell’attacco, esame obiettivo e impostazione di una terapia che sarà monitorata anche grazie alla compilazione di un “diario della cefalea” da parte del paziente. A volte, a giudizio dello specialista (se cambiano le caratteristiche degli attacchi o se all’esame obiettivo compaiono sintomi neurologici), possono essere richiesti approfondimenti diagnostici, a partire da esami ematochimici fino a esami strumentali come Elettroencefalogramma, Risonanza Magnetica, Angio-Risonanza.

 

Se soffri di mal di testa, non arrenderti! Prenota subito una visita per cefalea al tel. 011.0341777.