sdraio spiaggia

Arriva l'estate e arriva la voglia di esporsi al sole, proviamo a valutare quali sono i rischi e i benefici ai quali si va incontro...


TIPOLOGIE DEI RAGGI SOLARI

  • UVA: sono quelli che garantiscono l’abbronzatura “passeggera”
  • UVB: sono nocivi e, in caso di esposizione prolungata e senza adeguata protezione, sono un fattore di rischio per i tumori della pelle
  • UVC: vengono bloccati dall’atmosfera e quindi non hanno quasi effetto sulla pelle

L’intensità dei raggi solari varia in genere in relazione:

  • all’altezza del sole
  • alla latitudine (man mano che ci si avvicina all'equatore, il livello di radiazioni UV aumenta)
  • all’altitudine
  • alle stagioni (in estate è maggiore perché l’angolo di incidenza delle radiazioni solari è più vicino alla perpendicolare rispetto al nostro pianeta e quindi il percorso dei raggi solari nell’atmosfera risulta minore)


EFFETTI BENEFICI DEL SOLE
Le radiazioni solari hanno un ruolo importante nella sintesi organica di vitamina D (bastano pochi minuti di esposizione per fissarne la quantità necessaria all’organismo), sostanza coinvolta nello sviluppo dello scheletro e essenziale per fissare il calcio nelle ossa, per proteggerle da malattie quali il rachitismo, l’osteomalacia e l’osteoporosi. Hanno effetti benefici diretti e indiretti per la nostra salute che si traducono:

  • In un miglioramento della densità ossea
  • Nella cura di alcune patologie dermatologiche
  • Nel miglioramento dell’umore


GLI EFFETTI DANNOSI DEL SOLE


A BREVE TERMINE

  • L’eritema solare (scottatura): è l’effetto nocivo più frequente durante l’esposizione al sole. Gli eritemi solari vengono definiti come una scottatura della pelle di primo grado ovvero come un’infiammazione acuta della pelle.
  • Le fotodermatosi: spesso sono il risultato di una sensibilità esasperata e anomala agli UV. La principale fotodermatosi è la lucite (90% dei casi), caratterizzata da eritema e prurito intenso,
  • Le dermatosi aggravate dal sole: acne, herpes labiale, melasma o cloasma


A LUNGO TERMINE L'invecchiamento cutaneo:  il sole agisce come un acceleratore dell’invecchiamento della pelle. Il foto-invecchiamento è l’invecchiamento cutaneo (che si sovrappone all’invecchiamento naturale) causato a lungo termine dal sole. Si manifesta con pigmentazione disomogenea (macchie), rughe profonde, perdita di densità e di elasticità della pelle.


PREVENZIONE

  • utilizzare solari appropriati, applicarli prima di ogni esposizione al sole e ogni due ore circa. Sospendere l’esposizione al sole quando si è arrossati o si sente prurito.
  • non esporsi al sole troppo a lungo anche se si utilizza una crema solare, poiché nessun prodotto protegge totalmente dagli UV
  • evitare le ore più calde (11.00-15.00)
  • indossare vestiti protettivi: un cappello a falda larga protegge adeguatamente occhi, orecchie, faccia e retro del collo; abiti coprenti offrono un’ulteriore protezione dalla luce solare
  • indossare occhiali da sole ad alta protezione per gli occhi.
  • avere una particolare attenzione per i bambini. Tenere i bambini piccoli lontani dalla luce diretta del sole, proteggerli sempre utilizzando maglietta e cappello e tenerli sotto l'ombrellone nelle ore più calde
  • Una volta terminata la giornata sotto il sole, dopo la doccia, applicare abbondante crema idratante, dato che la pelle dopo l’esposizione al sole subisce un processo di disidratazione
  •  è consigliato iniziare una dieta a base di beta-carotene (carote, pomodori…) almeno un mese prima dell’esposizione, data la sua azione antiossidante.


Sun Protection Function (SPF): rappresenta il parametro per il consiglio del prodotto solare più adatto.

  • SPF BASSO: compreso tra 6 e 10 (non consigliato)
  • SPF MEDIO: compreso tra 15 e 25
  • SPF ALTO: compreso tra 30 e 50
  • SPF MOLTO ALTO: più di 50

Presso il Gruppo LARC è possibile effettuare una visita dermatologica, durante la quale lo Specialista saprà fornire i consigli necessari per una corretta esposizione al sole.


Telefona per informazioni: 011.0341777

Dove effettuare questa prestazione: