intolleranze alimentari
3 febbraio 2016
ALIMENTAZIONE: star bene coi potenziali terapeutici dei cibi

Star bene con i potenziali terapeutici dei cibi: gli alimenti sono come farmaci naturali utili a prevenire le malattie.

Un’alimentazione corretta garantisce lo sviluppo ottimale degli individui, il mantenimento di un peso corporeo corretto, la prevenzione delle malattie cardiovascolari (ipertensione, cardiopatia ischemica, ictus), delle malattie metaboliche (diabete, ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia, iperuricemia) e anche dei tumori.

Gli effetti benefici dipendono dai nutrienti presenti negli alimenti (proteine, grassi, carboidrati, vitamine e minerali); in caso di malattia le modifiche nutrizionali possono svolgere un’azione terapeutica. Inoltre, molti alimenti possono essere utili nella lotta contro l’infiammazione e lo stress ossidativo, condizioni riconosciute alla base di molte patologie quali le malattie neurodegenerative, i tumori, le malattie metaboliche e infiammatorie.

La ricerca scientifica ha dimostrato, infatti, che negli alimenti ci possono essere degli effetti terapeutici aggiuntivi per la presenza di sostanze (sia nutrienti che non nutrienti) che interagiscono con alcune funzioni fisiologiche dell’organismo portando effetti positivi sulla salute e/o prevenendo le malattie. Tali sostanze sono chiamate “funzionali” e “alimenti funzionali” sono quelli che le contengono naturalmente o che ne vengono arricchiti con processi industriali.

I carotenoidi presenti nella frutta e negli ortaggi gialli ed arancioni, gli indoli e i tiocianati presenti nelle crucifere (cavoli, cavolfiori, broccoli, rafano), i flavonoidi presenti nella maggior parte della frutta e degli ortaggi, ma anche nel cacao, i composti dell’allicina presenti in cipolla, aglio e porri, il limone presente negli agrumi svolgono tutti azione antiossidante e hanno potenziale attività anticarcinogena e antinfiammatoria.
Gli isoflavoni (fitoestrogeni) presenti nella soja e nelle lenticchie possono migliorare l’osteoporosi e i sintomi della menopausa; i fitosteroli presenti in frutta, noci, semi, cereali e legumi possono ridurre l’assorbimento del colesterolo. I polifenoli come le catechine presenti nel tè verde, svolgono effetti antiossidanti e aumentano il dispendio energetico mentre il resveratrolo presente nella buccia dell’uva e nel vino è capace di modificare il livello di colesterolo nel sangue; il licopene del pomodoro ha un’elevata capacità antiossidante e svolge effetti protettivi sulla prostata.

Le fibre presenti nella frutta, negli ortaggi e nei legumi favoriscono l’attività dell’apparato digerente, modulano l’assorbimento di colesterolo e glucosio e rappresentano il nutrimento (prebiotici) per la crescita e l’attività di alcuni batteri del colon; i germi vivi e vitali utili per la salute (probiotici) presenti negli yogurt o in latti fermentati regolano l’equilibrio della flora intestinale, aumentano le difese contro i germi patogeni e stimolano il sistema immunitario.

I grassi omega 3 presenti negli oli di pesci correggono l’ipertrigliceridemia e svolgono un‘azione antinfiammatoria. La monacolina del riso rosso fermentato agisce abbassando il colesterolo, la curcumina e la capsaicina presenti in spezie come curcuma, curry e peperoncino hanno evidenti proprietà antiossidanti.

Il mercato offre oggi “alimenti funzionali” arricchiti di fibre, di fitosteroli, di grassi omega-3, di probiotici, di calcio e anche veri e propri prodotti nutraceutici (concentrati di
sostanze nutritive) che richiedono verifiche e conferme scientifiche.

Alla luce di quanto esposto risulta rischioso ridurre la varietà degli alimenti offerti dalla
natura e seguire regimi monotoni o restrittivi che escludono, spesso senza reali motivi, alimenti
importanti fornitori di sostanze utili; occorre impegnarsi per garantire l’equilibrio dietetico ed
avvicinarsi alle proposte più o meno allettanti dell’industria con attenzione e senso critico.

Dr.ssa Lidia Rovera, Specialista in Malattie dell’Apparato Digerente e Scienza dell’Alimentazione (articolo estratto da Il Monitore Medico 5/2015).

Per info sulle prestazioni mediche LARC legate alla dieta e all’alimentazione e per prenotazioni: tel. 011.0341777 e www.larcservizi.it.