Desiderare un figlio
10 giugno 2014
L’importanza dell’acido folico

COS’È L’ACIDO FOLICO?
L’acido folico è una vitamina del gruppo B, molto importante per l’organismo, specialmente durante la gravidanza, in quanto è essenziale per lo sviluppo del cervello, dello scheletro, della colonna vertebrale, del cuore, del rene e della parte addominale del bambino.

I sintomi da carenza sono piuttosto vari e comprendono: apatia, stanchezza, inappetenza, difficoltà psichiche e mnemoniche, turbe del sonno, ulcerazioni della mucosa orale, ecc..

 

EFFETTI DELLA CARENZA DI ACIDO FOLICO

La carenza di acido folico nelle prime fasi della gravidanza aumenta fortemente il rischio di malformazione del feto, in particolare di difetti del tubo neurale (DTN).

Un uso prolungato di farmaci , un elevato consumo di alcool, la celiachia, la gravidanza e l’allattamento possono portare a una riduzione dell’assorbimento di acido folico e/o ad un conseguente aumento del fabbisogno, è quindi necessario incrementarne l’assunzione. Durante l’infanzia un deficit di folati causa ritardi nella crescita, per questo l’acido folico è conosciuto anche come “la vitamina amica dei bambini”. L’acido folico non viene prodotto dall’organismo, ma deve essere assunto con il cibo.

 

DOVE SI TROVA?
L’acido folico si trova in abbondanza in alcuni alimenti come le verdure a foglia verde (spinaci, broccoli, asparagi, lattuga), i legumi, i cereali, frutta come arance, limoni, kiwi e fragole, e nel fegato.

La cottura degli alimenti ne riduce notevolmente il contenuto (circa 80%), è consigliabile quindi non conservare troppo a lungo le verdure, ma consumarle velocemente, fresche o dopo una rapida cottura.

 

QUANDO ASSUMERLO?
Il fabbisogno quotidiano è di 0,2 mg e, durante la gravidanza, si raddoppia a 0,4 mg perché il feto utilizza le riserve materne ed è consigliata una sua assimilazione costante e in misura sufficiente per il benessere di mamma e bebè. È importantissimo quindi, fornire all’embrione un adeguato apporto di acido folico durante le prime 4-8 settimane di vita, periodo in cui avviene la formazione dei principali organi. Dal momento che nella maggior parte dei casi, trascorso il primo mese di gestazione non si sa ancora di aspettare un bambino, è consigliabile che le donne che desiderano una gravidanza assumano acido folico a partire da alcuni mesi prima del concepimento.