anziani_prevenzione_glaucoma
29 aprile 2015
IL GLAUCOMA SI PUO’ CURARE?

Il glaucoma, patologia tra le più frequenti degli occhi dell’adulto, è una malattia caratterizzata dall’aumento della pressione dell’occhio e del danno a carico del nervo ottico, che provoca deficit del campo visivo e vista disturbata da macchie scure. Si tratta di una patologia cronica degenerativa, inizialmente asintomatica, che non può essere curata, ma che può essere prevenuta attraverso controlli periodici, soprattutto in caso di famigliarità per la patologia.

Con la diagnosi precoce è possibile controllare la progressione della malattia verso la cecità, anche se è impossibile recuperare quella parte di funzione visiva già persa.

I controlli fondamentali che possono aiutare a prevenire il glaucoma sono:

  • la valutazione della pressione dell’occhio (tonometria) per assicurarsi che non sia troppo alta
  • l’esame della papilla del nervo ottico per individuare eventuali lesioni
  • la misurazione dello spessore della cornea (tachimetria) per verificare che sia entro parametri standard
  • la misurazione del campo visivo per controllare che sia entro la norma.

Tenere sotto controllo questi parametri ed effettuare, nei casi sospetti, esami più approfonditi, permette di individuare fattori di rischio eventualmente trattabili per evitare una degenerazione verso il glaucoma.

L’analisi di screening fondamentale per individuare il rischio di glaucoma, a partire dai 40 anni, anche senza sintomi evidenti, è il controllo regolare della pressione intraoculare, prima alterazione caratteristica della malattia.