La normativa attuale impone alle strutture private limiti alle prestazioni erogate con il Servizio Sanitario e ciò comporta un allungamento dei tempi di attesa che non ci è possibile contenere.